Letra y Traducción en español de Canciones Italianas · Italian songs lyrics with spanish translation · Testi di canzoni italiane con traduzione in spagnolo

De vez en cuando me preguntan por canciones, discos... si queréis intercambiar o compartir, visitad la página de facebook. GRACIAS

Cantantes


Nombres completos: LINK

Años

Canciones en dialecto


NapoletanoRomanescoSiciliano

About Kara

Adoro escuchar y traducir canciones italianas, y gracias a que soy bilingüe puedo hacerlo personalmente, sin traductores automáticos y manteniéndome fiel al significado original del texto italiano. He creado este blog para poder compartir esta música tan maravillosa con todos vosotros... ¡Sed bienvenidos!
* "Kara Hidden" no es mi nombre real, sólo es un seudónimo.

Amo ascoltare e tradurre delle canzoni italiane, e dato che sono bilingue, posso farlo personalmente, senza traduttori automatici e rimanendo fedele al significato originale del testo italiano. Ho creato questo blog per poter condividere questa musica così meravigliosa con tutti voi... Siate benvenuti!
* "Kara Hidden" non è il mio vero nome, ma soltanto uno pseudonimo.

I love listening and translating italian songs, and because of I'm bilingual, it's something I can do personally, without automatic translators and keeping the original meaning of the italian text. I have created this blog to share this so wonderful music with all you... Be welcome!
* "Kara Hidden" is not my real name, but only a pseudonym.

Archivo del blog

Visitantes desde el 24 Enero 2009

¡¡¡Gracias por vuestra visita!!!

Share
karahidden.blogspot.com

Letra en italiano al lado de traducción:
http://musica-italiana.blogspot.com

MUSICA ITALIANA - Aprende italiano / español con 846

Yuppi du: Storia della canzone

Compartir en Facebook

0



Yuppi du

1975, A.Celentano, Ed. Clan/Lunapark


Quando nelle sale uscì “Yuppi du”, Adriano Celentano aveva recitato in diversi film (e con registi come Fellini, Corbucci, Germi, Lattuada, Festa Campanile, Argento) e diretto insieme a Piero Vivarelli il bizzarro “Super rapina a Milano”. Dieci anni dopo invece, questo musical fiabesco lanciò la nuova, pressoché definitiva veste del personaggio Celentano: non più il “molleggiato” degli anni ’60, ma il visionario evangelizzatore mediatico ancor oggi in attività in tv. La pellicola, nella quale recitavano anche la moglie Claudia Mori e l’attrice Charlotte Rampling, spiazzò sia i critici che il pubblico (da lui abituato a prove più leggere), ma un successo immediato fu garantito dalla canzone omonima e dalla fotografia di Celentano di spalle (con essa vennero realizzate anche delle magliette, forma di promozione nuova per l’Italia).

Nello scrivere (tutto da solo) il brano, Celentano scelse di non avventurarsi troppo oltre il suo “territorio” dal punto di vista musicale, per tentare qualcosa di nuovo dal punto di vista delle liriche. Dopo un’introduzione di chitarra acustica in puro “stile Celentano” (si pensi al “Ragazzo della via Gluck”), il cantante parte fin dall’inizio con il ritornello del titolo: un suono che doveva essergli piaciuto, privo di particolari significati, come era accaduto per “Prisencolinensinanciusol”, il suo successo del 1972 cantato in un inglese completamente inventato. Ma in questo caso, dopo il ritornello, “Yuppi du” diventa una canzone in inglese vero e proprio – per quanto piuttosto maccheronico. Strofe come “Now before me a cemetery do i see where all the arms of war are buried deep; and from the heaven descends a grand feast where all the nations of the world are united” danno l’impressione che il brano sia stato composto in italiano e poi qualcuno abbia dato una mano ad adattarlo alla bell’e meglio alla lingua di Shakespeare, con la quale il cantante milanese non ha mai avuto troppa familiarità. Tra l’altro, sembra che l’intenzione iniziale fosse di intitolare il film (e forse, chissà, anche la canzone) “Acqua sul nostro amore”.

Negli anni immediatamente successivi, Celentano fece qualche momentaneo passo indietro: canzoni di nuovo in italiano (anche se, come in “Svalutation”, c’era qualche anglicismo) e film più improntati alla commedia all’italiana. Recentemente il cantante ha spiegato il perché: “Dopo il successo, dopo Yuppi Du a Cannes e le critiche positive, avrei voluto continuare la regia. Ma dovevo pagare i debiti, facendo il cantante o l'attore guadagnavo di più. La differenza tra Celentano di oggi e quello di Yuppi Du? Oggi direi le stesse cose, sono sempre io. E' cambiato solo l'intorno”.


Interpreti

Adriano Celentano
Nato a Milano il 6 gennaio 1938. Compie i primi passi nel mondo dello spettacolo imitando Jerry Lewis. Esordisce come cantante nel 1957 accompagnato Rock boys al Palazzo del Ghiaccio di Milano. Tra i brani più famosi: Ventiquattromila baci (presentato a Sanremo nel 1961), Il tuo bacio è come un rock, Pregherò, Azzurro, Il ragazzo della Via Gluck, Chi non lavora non fa l'amore (cantata con Claudia Mori e vincitrice del Festival di Sanremo del 1970), Svalutation.
Nel 1961 fonda il Clan Celentano e nel 1962 il Clan debutta con Stai lontana da me. Adriano Celentano è inoltre protagonista di pellicole di successo come Serafino, Rugantino, Geppo il folle, Yuppi du . A partire da "Fantastico" (1987) diviene uno dei più seguiti e discussi conduttori televisivi d'Italia, come hanno dimostrato i recenti "Francamente me ne infischio" (2000) e ultimo lo spettacolo "125 milioni di caz..te" che lo vede anche in veste di regista.


Fonte: Link

0 COMENTARIOS:

Publicar un comentario en la entrada

Bienvenid@! / Benvenut@!
Escribe un comentario / Lascia un commento

¡Gracias por tu visita!

 
846 y
seguimos
gracias
a tod@s
Traductor@s
"Kara Hidden"
Pedro González
Manuela Putzu
Gelos Gelos
Beatriz Demarchi
Maria Giovanna
Federica Biosa
Davide Zanin