Letra y Traducción en español de Canciones Italianas · Italian songs lyrics with spanish translation · Testi di canzoni italiane con traduzione in spagnolo

De vez en cuando me preguntan por canciones, discos... si queréis intercambiar o compartir, visitad la página de facebook. GRACIAS

Cantantes


Nombres completos: LINK

Años

Canciones en dialecto


NapoletanoRomanescoSiciliano

About Kara

Adoro escuchar y traducir canciones italianas, y gracias a que soy bilingüe puedo hacerlo personalmente, sin traductores automáticos y manteniéndome fiel al significado original del texto italiano. He creado este blog para poder compartir esta música tan maravillosa con todos vosotros... ¡Sed bienvenidos!
* "Kara Hidden" no es mi nombre real, sólo es un seudónimo.

Amo ascoltare e tradurre delle canzoni italiane, e dato che sono bilingue, posso farlo personalmente, senza traduttori automatici e rimanendo fedele al significato originale del testo italiano. Ho creato questo blog per poter condividere questa musica così meravigliosa con tutti voi... Siate benvenuti!
* "Kara Hidden" non è il mio vero nome, ma soltanto uno pseudonimo.

I love listening and translating italian songs, and because of I'm bilingual, it's something I can do personally, without automatic translators and keeping the original meaning of the italian text. I have created this blog to share this so wonderful music with all you... Be welcome!
* "Kara Hidden" is not my real name, but only a pseudonym.

Archivo del blog

Visitantes desde el 24 Enero 2009

¡¡¡Gracias por vuestra visita!!!

Share
karahidden.blogspot.com

Letra en italiano al lado de traducción:
http://musica-italiana.blogspot.com

MUSICA ITALIANA - Aprende italiano / español con 846

Ultime foglie: Storia della canzone

Compartir en Facebook

0



Ultime foglie

1939, U. Bertini, Ed. Melodi


Un impeccabile foxtrot, non privo di brio nonostante il tema malinconico ed autunnale: interessante l'introduzione strumentale estremamente (ed insolitamente) prolungata, con fiati e archi che dialogano tra loro prima della strofa iniziale - che funge anche da ritornello.

Dalla seconda strofa, a dialogare col cantante solista arrivano anche le coriste, e il finale si conclude in una sorta di crescendo affidato nuovamente all'orchestra. Un arrangiamento sicuramente più in sintonia con lo swing americano che con la tradizione italiana, anche se molto spesso questa rientrava "dalla finestra" grazie alla voce di interpreti quali Gianni Di Palma o Michele Montanari. Quest'ultimo ha affermato: "Fra le canzoni che ho cantato e che ancora amo di più c'è Ultime foglie, di Bertini", ha confermato Montanari. "Probabilmente quelle note mi ricordano la mia giovinezza, le speranze e le infinite delusioni… Per noi cantanti di quell'epoca, la guerra ha in gran parte distrutto quella che era la corsa al successo. Certo Bertini è stato un personaggio fondamentale per la musica leggera italiana" (da 'Solo me ne vo per la città', Everardo Dalla Noce, Ferrara Editore).
Montanari, nato a Noci (Bari) nel 1919, fu il primo a lanciare, nel 1939, 'Silenzioso slow', nota anche come 'Abbassa la tua radio per favor' - tuttavia viene ricordato soprattutto come interprete di canzoni innegabilmente allineate al regime fascista: 'Vincere vincere', di Arconi e Zambrelli, 'Tunisina' e 'Canzone dei sommergibili', di Mario Ruccione. "Ma non mi sono mai occupato di politica. Cantavo quelle canzoni perché quelli erano i tempi, ma niente di più. In politica mi sono sempre considerato un incompetente", ha assicurato Montanari.


Autori

Umberto Bertini è stato per quattro decenni uno dei più importanti autori della musica italiana. Basti pensare che la popolarissima "Un giorno ti dirò" (scritta con Gorni Kramer) è del 1935, mentre "Passa il tempo" entrò in finale a Sanremo nell'anno 1962. In mezzo, brani storici come "Un'ora sola ti vorrei", del 1938, "Ultime foglie" del 1940, "Tutte le mamme" (vincitrice del Festival di Sanremo nel 1954), "Chellallà" (1955) e "Sott'er cielo de Roma", che Dean Martin portò al successo in America con il titolo "On an evening in Roma".


Interpreti

Oltre all'interpretazione di Di Palma e di Montanari di cui ci siamo occupati nella scheda vorremmo ricordare quella di Gigliola Cinquetti che nel 1972 ha inciso un album di brani tradizionali (da 'Ta-pum' a 'La bella Gigogin').Il 33 giri costituito interamente da canzoni del tempo di guerra era intitolato "…E io le canto così": 'Ultime foglie' era il brano che apriva il disco.


Fonte: Link

0 COMENTARIOS:

Publicar un comentario en la entrada

Bienvenid@! / Benvenut@!
Escribe un comentario / Lascia un commento

¡Gracias por tu visita!

 
846 y
seguimos
gracias
a tod@s
Traductor@s
"Kara Hidden"
Pedro González
Manuela Putzu
Gelos Gelos
Beatriz Demarchi
Maria Giovanna
Federica Biosa
Davide Zanin