Letra y Traducción en español de Canciones Italianas · Italian songs lyrics with spanish translation · Testi di canzoni italiane con traduzione in spagnolo

De vez en cuando me preguntan por canciones, discos... si queréis intercambiar o compartir, visitad la página de facebook. GRACIAS

Cantantes


Nombres completos: LINK

Años

Canciones en dialecto


NapoletanoRomanescoSiciliano

About Kara

Adoro escuchar y traducir canciones italianas, y gracias a que soy bilingüe puedo hacerlo personalmente, sin traductores automáticos y manteniéndome fiel al significado original del texto italiano. He creado este blog para poder compartir esta música tan maravillosa con todos vosotros... ¡Sed bienvenidos!
* "Kara Hidden" no es mi nombre real, sólo es un seudónimo.

Amo ascoltare e tradurre delle canzoni italiane, e dato che sono bilingue, posso farlo personalmente, senza traduttori automatici e rimanendo fedele al significato originale del testo italiano. Ho creato questo blog per poter condividere questa musica così meravigliosa con tutti voi... Siate benvenuti!
* "Kara Hidden" non è il mio vero nome, ma soltanto uno pseudonimo.

I love listening and translating italian songs, and because of I'm bilingual, it's something I can do personally, without automatic translators and keeping the original meaning of the italian text. I have created this blog to share this so wonderful music with all you... Be welcome!
* "Kara Hidden" is not my real name, but only a pseudonym.

Archivo del blog

Visitantes desde el 24 Enero 2009

¡¡¡Gracias por vuestra visita!!!

Share
karahidden.blogspot.com

Letra en italiano al lado de traducción:
http://musica-italiana.blogspot.com

MUSICA ITALIANA - Aprende italiano / español con 846

Nuovo swing: Storia della canzone

Compartir en Facebook

0



Nuovo swing

1984 - E.Ruggeri, Ed. SuviniZerboni/Muvicom


"C'era questa ragazza cui facevo il filo da un sacco di tempo, fin dal liceo. Finalmente un bellissimo giorno di maggio riuscii ad ottenere un appuntamento a Porta Romana, a Milano. Ma lei non si presentò, forse per paura del fidanzato.
Dopo averla aspettata un sacco di tempo, tornai a casa avvilito. Mi misi al piano, e nel giro di due ore scrissi 'Nuovo swing' e 'Il mare d'inverno'. Se non fosse stato per quel benedetto bidone, forse non le avrei mai scritte…"

Nel 1983 Enrico Ruggeri era un personaggio emergente della musica italiana. Dopo lo scioglimento dei Decibel, si era segnalato sia per il lusinghiero successo di 'Polvere' che per l'attività di talent-scout: era stato lui a lanciare Den Harrow e a curare il lancio di una "meteora" come Diana Est, per la quale aveva scritto 'Tenax' e 'Le louvre'. Visto il successo de 'Il mare d'inverno' nella versione di Loredana Bertè, attorno al nome del cantautore milanese c'era molta attesa - mancava solo il lancio in grande stile.

"Non so come funzioni ora, ma all'epoca la CGD aveva a disposizione due posti per Sanremo 1984. Uno fu assegnato a Patty Pravo, che cantò 'Per una bambola'. L'altro sarebbe dovuto andare a Giuni Russo, mentre per il sottoscritto si pensava a uno spazio nella Sezione Nuove Proposte. Io mi impuntai: con tutto il rispetto per i colleghi 'giovani', avevo già inciso 4 album. La decisione fu lasciata a Gianni Ravera, il 'patron'. Lui scelse me e Patty Pravo. Sandro Delor, allora direttore della CGD, mi chiamò nel suo ufficio, e mi comunicò la notizia. Per festeggiare, tirò fuori una bottiglia di champagne. Proprio nel momento in cui la stappò, si affacciò Giuni Russo. Rimanemmo bloccati, coi bicchieri protesi: lei aveva intuito tutto. Fu Andrea Rosi dell'ufficio stampa a prenderla sotto braccio e consolarla".

A proposito dell'atmosfera della canzone, Ruggeri spiega: "risente dell'influenza di Tom Waits, che avevo scoperto qualche anno prima: ha un'introduzione ombrosa con un clima di disperazione che improvvisamente viene squarciato da quel telefono che suona e riaccende la speranza che stavolta sia la volta buona. Di questo brano mi piacciono ancora certe metafore tipo 'la canzone che vuoi tu non la riconosci più', dove la canzone è la vita, e gli 'strumentisti session men' sono le persone che ci accompagnano nella quotidianità. In pratica, la vita è come una canzone che, lasciata in mano ad altri, finisce per cambiare mentre la stai cantando".

Tuttavia i discografici rimasero spiazzati dalla canzone di Ruggeri. "A Delor non piaceva l'idea della rima tra 'refrain' e 'session man': mi spiegò che refrain era una parola vecchia, mentre session man era una parola giovane. In pratica, avrei confuso due generazioni: così mi scrisse un enorme 'NO !' sul foglio del testo. Ma mi impuntai di nuovo, e ancora una volta ebbi la meglio. Arrivai penultimo, ma la gente si accorse di me. Tanto che nel tour immediatamente successivo i teatri erano sempre pieni. Per la prima volta ero un personaggio di successo".


Interprete

Enrico Ruggeri
nato a Milano il 5 giugno 1957. Debutta nel 1973, con la sua prima band, al Teatro San Fedele di Milano. Nel 1977 fonda i "Decibel". Nel 1980 pubblica il suo primo album da solista. Cantante e autore annovera tra le sue canzoni Tenax, Mare d’inverno, Nuovo swing, Mistero. Vince 2 edizioni si Sanremo: nel 1987 insieme a Morandi e Tozzi con "Si può dare di più" e nel 1993 con "Mistero".


Fonte: Link

0 COMENTARIOS:

Publicar un comentario en la entrada

Bienvenid@! / Benvenut@!
Escribe un comentario / Lascia un commento

¡Gracias por tu visita!

 
846 y
seguimos
gracias
a tod@s
Traductor@s
"Kara Hidden"
Pedro González
Manuela Putzu
Gelos Gelos
Beatriz Demarchi
Maria Giovanna
Federica Biosa
Davide Zanin