Letra y Traducción en español de Canciones Italianas · Italian songs lyrics with spanish translation · Testi di canzoni italiane con traduzione in spagnolo

De vez en cuando me preguntan por canciones, discos... si queréis intercambiar o compartir, visitad la página de facebook. GRACIAS

Cantantes


Nombres completos: LINK

Años

Canciones en dialecto


NapoletanoRomanescoSiciliano

About Kara

Adoro escuchar y traducir canciones italianas, y gracias a que soy bilingüe puedo hacerlo personalmente, sin traductores automáticos y manteniéndome fiel al significado original del texto italiano. He creado este blog para poder compartir esta música tan maravillosa con todos vosotros... ¡Sed bienvenidos!
* "Kara Hidden" no es mi nombre real, sólo es un seudónimo.

Amo ascoltare e tradurre delle canzoni italiane, e dato che sono bilingue, posso farlo personalmente, senza traduttori automatici e rimanendo fedele al significato originale del testo italiano. Ho creato questo blog per poter condividere questa musica così meravigliosa con tutti voi... Siate benvenuti!
* "Kara Hidden" non è il mio vero nome, ma soltanto uno pseudonimo.

I love listening and translating italian songs, and because of I'm bilingual, it's something I can do personally, without automatic translators and keeping the original meaning of the italian text. I have created this blog to share this so wonderful music with all you... Be welcome!
* "Kara Hidden" is not my real name, but only a pseudonym.

Archivo del blog

Visitantes desde el 24 Enero 2009

¡¡¡Gracias por vuestra visita!!!

Share
karahidden.blogspot.com

Letra en italiano al lado de traducción:
http://musica-italiana.blogspot.com

MUSICA ITALIANA - Aprende italiano / español con 846

Montecarlo: Storia della canzone

Compartir en Facebook

0



Montecarlo

1960, L.Chiosso - P.Calvi, Ed. Ivana


Cartolina musicale particolarmente accattivante, il cui testo venne scritto da Leo Chiosso (che già aveva celebrato l'altra estremità della riviera ligure proprio con Johnny Dorelli, grazie a 'Love in Portofino') nel 1960, dopo essersi ripreso dalla perdita dell'amico fraterno Fred Buscaglione.

Avvalendosi di un arrangiamento dall'impeccabile leggerezza 'vacanziera' di un Pino Calvi in vena di swing, consentì a Dorelli di mettere in mostra le sue potenzialità di interprete brillante, con buona pace di chi lo accusava di "appoggiare" la sua voce con esagerata affettazione. Il 25enne cantante, lanciatissimo dalle vittorie sanremesi al fianco di Modugno, era in effetti già da allora ai ferri corti con i critici, che lo ritenevano troppo rigido per proporsi, come pareva sua intenzione, nelle vesti di "crooner" alla Sinatra.

"Io piaccio al pubblico perché canto…come si parla", ebbe a sfogarsi nel 1962 l'interprete brianzolo. "Non vado in cerca di effettini o effettacci. Mi sforzo di presentare le mie canzoni con la massima semplicità. Chi ama gli istrioni non può certo ammirare me: gridolini e saltelli non sono affar mio. Per me la vera canzone è sinonimo di semplicità e compostezza", concludeva Dorelli, alludendo a Joe Sentieri, Celentano, Dallara e agli "urlatori" in genere.
Particolarmente azzeccato l'inquadramento storico della canzone suggerito dal critico Dario Salvatori, che ricorda come attorno al 1960 "gli italiani scoprono la villeggiatura di massa a la motorizzazione non è più negata a nessuno. Però continuano a sognare i luoghi mitici e lontani da raggiungere, quelli sì, soltanto con l'immaginazione. Anche se non lontanissima, Montecarlo ci rientra in bellezza, grazie anche al nascente mito del principato". Di tale mito, e del celebre casinò, fu tra l'altro vittima lo stesso Dorelli, che ha confessato di avervi perso il cachet di due serate. "Da quella sera, col gioco ho chiuso".


Interpreti

Johnny Dorelli
Nato a Meda (Mi) il 20 febbraio 1937, Giorgio Guidi ha un padre cantante, Nino, del quale già in tenera età segue le orme - anche fisicamente, visto che a 12 anni si trova con lui a Broadway, ottenendo le prime piccole parti come interprete di musical. Visto che Guidi senior ha come nome d'arte Giovanni D'Aurelio, Guidi junior gli "ruba" il mestiere e anche il nome americanizzato ("Dorelli" è "D'Aurelio" pronunciato all'inglese). Tornato a Milano, nel 1957 il giovane è cantante fisso nel gioco di Mario Riva "Il Musichiere". L'anno seguente, il trionfo a Sanremo in coppia con Domenico Modugno, con la leggendaria 'Nel blu dipinto di blu'. Nel 1959, con la canzone 'Piove', la coppia si ripete: il sodalizio funziona grazie alle caratteristiche opposte dei due interpreti - Dorelli è il contraltare elegante, "alla Sinatra", del sanguigno Modugno. E' l'inizio della invidiabile carriera del giovane "crooner" milanese, che nei decenni successivi rivelerà il suo eclettismo affiancando all'attività di cantante quella di presentatore alla radio e in tv, nonché coltivando il suo talento di attore, che gli porterà numerose soddisfazioni sia al cinema che a teatro.


Autori

Pino Calvi nasce a Voghera. Pianista, concertista direttore d'orchestra e compositore, impone negli anni '60 il suo personalissimo stile.

Leo Chiosso, autore di canzoni celeberrime (si pensi a "Parole, parole, parole", "Torpedo blu", "Montecarlo"), e di un'infinità di programmi televisivi, tra cui "Canzonissima" del 1962 con Dario Fo e Franca Rame. La sua vita è fortemente legata a quella di Fred Buscaglione. Amici già in tenera età, i due furono separati dalla guerra ("ero deportato in Polonia, lui in Sardegna prigioniero degli americani: un giorno alla radio gli fecero suonare un pezzo e capii che era ancora vivo"). Al ritorno del musicista a Torino i due cominciarono a scrivere canzoni.


Fonte: Link

0 COMENTARIOS:

Publicar un comentario en la entrada

Bienvenid@! / Benvenut@!
Escribe un comentario / Lascia un commento

¡Gracias por tu visita!

 
846 y
seguimos
gracias
a tod@s
Traductor@s
"Kara Hidden"
Pedro González
Manuela Putzu
Gelos Gelos
Beatriz Demarchi
Maria Giovanna
Federica Biosa
Davide Zanin